Monica Antonioli

Monica Antonioli è nata a Milano, il 31 Luglio del 1961.

É laureata in scienze e tecniche psicologiche e in corso di specializzazione in psicologia clinica.


Proviene da una formazione artistica – diploma di liceo artistico e studio decennale del pianoforte - e sportiva – ha frequentato i tre anni di Scienze Motorie ex ISEF – e da un’importante esperienza imprenditoriale nel campo del trasporto aereo internazionale.


Nel 1995 converte la direzione della sua vita e, dopo una rapida carriera come scrittrice, dal 1998 si dedica completamente al proprio e altrui sviluppo personale, transpersonale ed etico-sociale. Si forma in numerose tecniche e metodi per la conduzione di gruppi di crescita personale e spirituale in Italia, Stati Uniti, Belgio. Nel 1998 consegue la certificazione del metodo di Louise Hay e nel 1999 di leadership trasformazionale e transpersonale e istruttore di firewalking con Peggy Dylan.


Nel 2002 si diploma operatore di Biodanza presso la Scuola Modello Rolando Toro di Milano, diretta da Eliane Matuk e in seguito si specializza in Biodanza per bambini e adolescenti, Biodanza clinica, Albero dei Desideri, Progetto Minotauro, Biodanza e Arcani Maggiori dei Tarocchi.

Nel 2000 completa il percorso di formazione di Massaggio Kashmiro con Daniel Odier e fra il 2009 e il 2011 segue Bert Hellinger nella conduzione delle rappresentazioni sistemiche delle costellazioni famigliari e spirituali.

Le esperienze che più segnano il suo orientamento professionale sono un lungo, appassionante percorso individuale di Psicologia Analitica (Junghiana) dal 1995 al 2002; l’incontro nel 1998 con Rolando Toro, il Principio Biocentrico e la Biodanza; l’affine orientamento sistemico e psicodinamico incontrati in ambito universitario con il corso di laurea conseguita nel 2014.

Nel 2005 fonda l’associazione e la comunità La Via di Casa, oggi cooperativa socio-educativo sanitaria Onlus.

Oltre al ruolo di presidente, si occupa con allievi e colleghi di ricerca e innovazione metodologica nell’ambito dell’educazione socio-affettiva, di formazione umana e professionale e della realizzazione di progetti per lo sviluppo psico-fisico, sociale ed etico dedicati ad adulti, giovani, famiglia, istituzioni e organizzazioni pubbliche e private. Dalla sua ricerca sono nati i metodi MOVIAN di rappresentazioni sistemiche famigliari e spirituali e In. A.MO.RE, educazione integrativa dell’intelligenza affettivo-motoria e relazionale.

Nel 2006 fonda e dirige la Scuola dell’Opera e del Servizio ora evoluta nel percorso di formazione triennale per la Leadership Sistemica HIGH PATH e l’atelier creativo A.r.Te M.O.Vi.D.A.


E’ drammaturgo, regista e direttore artistico della Compagnia degli ZelAttori che dal 2008 anima con successo il Teatro Vivencial in Arte Movida dal quale derivano in Teatro-Educazione, rivolto ai più piccoli e il Teatro delle Trasformazioni dove le tecniche di crescita personale, quelle teatrali e la spontanea espressione artistica si fondono con successo in percorsi educativi e formativi.

Monica ha una lunga esperienza di conduzione di gruppi clinici, con progetti di riabilitazione affettivo-motoria e relazionale per portatori di malattia di Parkinson, sindrome di Down, spettro autistico e schizofrenia.

É esperta in simbologia archetipica del sistema degli Arcani Maggiori dei Tarocchi e del sistema filosofico e pedagogico tomistico dei Vizi e delle Virtù e appassionata di studio comparato delle religioni e dei miti cosmogonici.

Attualmente è impegnata con allievi e colleghi, in numerosi progetti in ambito scolastico rivolti a studenti, insegnanti e genitori di cui uno pilota, presso il l’istituto comprensivo Dante di Gallarate (Va) di educazione affettivo-motoria relazionale (In. A.MO.RE), correlato dal rispettivo progetto di ricerca in ambito universitario. Monica è sposata, madre di due figli ormai uomini e nonna felice. Vive col marito Fabrizio Lampugnani in una grande casa presso i boschi del parco del Ticino, a Vergiate, in provincia di Varese, dove ha anche sede la coop soc.

La Via di Casa che convoglia e organizza il loro impegno professionale, imprenditoriale e sociale.

Telefono: 
348 4112057